Pitina

POLENTA

La pitina è un prodotto tipico delle Valli Pordenonesi, è detta anche Peta oppure Petuccia. 

Le sue origini risalgono al 1800: in Val Tramontina non c'erano allevamenti di maiale e quindi si tagliavano a pezzetti le carni residue di caprioli o camosci, si amalgamavano con spezie ed erbe e si affumicavano con legna di faggio, nocciolo o ginepro. Il risultato era un prodotto dalla forma tonda simile ad una polpetta.

Questa usanza è viva ancora oggi ma, al posto della selvaggina, si predilige la carne bovina, ovina o caprina. 

La pitina è un presidio slow food, il suo sapore è molto deciso e solitamente si accompagna con la polenta.

 

CONTATTI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39 346 3761656

I TESTI, LE FOTO ED ALCUNE RICETTE INEDITE (OVE SPECIFICATO)  PUBBLICATI SU QUESTO BLOG SONO DI PROPRIETA' DI EMANUELA CUCCARONI
E SONO COPERTI DAL DIRITTO D'AUTORE AI SENSI DELLA LEGGE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. PERTANTO NON E' AUTORIZZATA
LA LORO DIFFUSIONE E PUBBLICAZIONE SENZA IL CONSENSO DELL'AUTRICE.

© 2019 Mi Gusta FVG All Rights Reserved
Registrato presso il Ministero dello Sviluppo economico il 10/04/2018
N. identificativo 302018000013033